Ottobre 2017: Visita amici campanari inglesi

É ormai una bella tradizione, che si rinnova con cadenza biennale, quella che ci vede accogliere un nutrito gruppo di campanari provenienti da alcune zone dell’Inghilterra, nella prima tappa del loro tour in Italia.

Ed è anche un onore e una responsabilità sapere di avere questo “primato”: siamo infatti la prima testimonianza di tutto ciò che l’Italia rappresenta nell’immaginario collettivo dei turisti stranieri che ogni anno visitano il Bel Paese.

I legami di amicizia nati negli anni con il Referente della comitiva sono andati via via rafforzandosi, cosicchè ormai è diventato un vero e proprio appuntamento all’insegna della convivialità e del reciproco scambio di cultura e tradizione.

Per i nostri “colleghi” d’oltreManica, infatti, abituati a torri campanarie con decine e decine di campane (i classici carillon, molto diffusi in nord Europa), ma di dimensioni abbastanza contenute, è stato affascinante contemplare le tre tonnellate dell’Assunta, la campana maggiore della Cattedrale.

E noi abbiamo cercato di dare il meglio, vista anche la felice concomitanza della Celebrazione Solenne in occasione della Festa dei Santi Crisanto e Daria, portando a distesa anche la seconda campana (oltre una tonnellata di peso).

Al termine, nella cena a base di prodotti tipici della cucina reggiana, magistralmente preparata dalle sapienti cucine della Parrocchia di Villa Bagno, i nostri ospiti hanno potuto sperimentare di persona la celebre accoglienza emiliana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: